Lotta al precariato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Lotta al precariato giovanile

Il nuovo governo italiano, eletto dalla maggioranza dei cittadini, inizia a lavorare pensando ai giovani e ai lavoratori precari.

Chi lavora dovrà avere le tutele INPS ed INAIL ed un salario minimo orario, proibendo la retribuzione a cottimo. Con questo decreto intendiamo difendere tutte le nuove categorie di lavoratori che le norme non sanno come e dove collocare.

Questi nuovi lavori “on demand” finora sottovalutati o ancora peggio ignorati troveranno diritti e tutele.

Da oggi inizia la lotta al precariato. Questi lavoratori devono sapere che c’è un governo che li difende. Da oggi, per la prima volta diamo loro voce e dignità, li vogliamo come colonna portante del cambiamento.